Telemedicina

La telemedicina permette l'erogazione di servizi diagnostici, in situazioni in cui la distanza è un fattore critico, da parte di qualsiasi operatore sanitario attraverso l'impiego delle tecnologie informatiche e della comunicazione per lo scambio di informazioni utili alla diagnosi nell'interesse della salute dell'individuo e della comunità.

La telemedicina nasce con lo scopo di migliorare la qualità di vita del paziente, agevolare e migliorare la qualità del lavoro degli operatori sanitari.

Grazie alla collaborazione con Biotechmed srl la Farmacia Comunale Corbetta è in grado di fornire importanti servizi di diagnostica in regime privatistico in telemedicina con risultati in tempi brevi.

Ecco qui di seguito elencati i principali, per approfondire, basta cliccare su quello interessato:

Il monitoraggio della pressione arteriosa delle 24 ore è una metodica ormai ampiamente diffusa ed accessibile che permette di monitorare la pressione in maniera accurata e dettagliata nel corso delle intere 24 ore. Ciò permette al medico di migliorare la diagnosi di ipertensione arteriosa, di rendere più efficace il trattamento antiipertensivo e quindi di meglio prevenire le malattie cardiovascolari conseguenti all'ipertensione arteriosa. Le più recenti evidenze scientifiche raccomandano l'uso del monitoraggio ambulatorio della pressione arteriosa delle 24 ore nei soggetti con sospetta ipertensione arteriosa.

Il paziente iperteso o sospettato di esserlo deve essere sottoposto a un monitoraggio della pressione arteriosa delle 24 ore prima perché ciò permette di valutare con precisione il controllo pressorio durante le diverse attività della giornata. Ad esempio, durante il lavoro, nei momenti di relax casalingo, e soprattutto durante la notte, quando maggiori sono i rischi di eventi cardiovascolari.

Il monitoraggio pressorio delle 24 ore (Holter Pressorio o ABPM) è un test non invasivo che consente di registrare la pressione arteriosa continuativamente per 24 ore, mediante un piccolo apparecchio fissato in vita con una cintura. Questo strumento consente il monitoraggio dinamico della pressione arteriosa in un lasso di tempo prolungato, permettendo un confronto dei valori durante tutto l'arco della giornata e della notte. Rispetto alla classica misurazione della pressione arteriosa che si effettua dal medico, o in farmacia, consente di avere un quadro completo delle condizioni pressorie del paziente iperteso.

Il monitoraggio pressorio è molto utile in diverse situazioni:

  • nei pazienti che hanno un'ipertensione arteriosa instabile (in cui cioè i valori della pressione arteriosa variano molto da un momento all'altro);
  • nei pazienti facilmente emozionabili, che di fronte al "camice bianco" del medico hanno sbalzi pressori, ma che a casa hanno una pressione normale;
  • nei pazienti ipertesi in terapia farmacologica, per controllare che il farmaco agisca in ogni momento della giornata, e non solo per alcune ore (la pressione alta infatti, danneggia le arterie anche se rimane alta solo per alcune ore della giornata);
  • nei pazienti che, pur avendo la pressione arteriosa normale, durante il giorno accusano sintomi che possono far pensare ad improvvisi aumenti o diminuzioni della pressione (vertigini, sbandamenti, vampate, sudore freddo, senso di svenimento, "testa vuota", sanguinamento dal naso ecc.);
  • nei pazienti ipertesi che prendono medicine per abbassare la pressione ed accusano saltuariamente dei disturbi, per capire se i disturbi sono legati ad un eccessiva diminuzione della pressione (ed in questo caso bisogna ridurre il dosaggio della terapia) oppure ad altre cause;

Con l'applicazione dell'holter, al paziente vengono misurati i valori della pressione arteriosa (P.A.) e della frequenza cardiaca (F.C.) durante le 24 ore, sia mentre svolge le sue normali attività quotidiane e di lavoro, che durante la notte. Le rilevazioni sono effettuate ogni 15 minuti durante il giorno e ogni 30 durante il sonno. I dati raccolti vengono poi misurati da un programma e refertati in telemedicina da un medico cardiologo. Il paziente dovrà svolgere la sua giornata normalmente, e segnare su una sorta di diario di bordo alcuni dati, come l'ora del risveglio e quella dell'andata a letto, eventuali malesseri, anche passeggeri, e ovviamente l'ora di inizio della misurazione. Questo test si effettua con l'ausilio dell'holter, uno strumento portatile, leggero (circa mezzo chilo). Il test si considera attendibile quando le misurazioni rilevate siano valide almeno al 70%. Naturalmente il test per il monitoraggio dinamico della pressione arteriosa non è indicato per tutti, ma solo per alcuni pazienti con problemi di pressione. L'esame viene inviato in telemedicina per la refertazione che avviene ad opera di un medico cardiologo che analizza tutte le misurazioni effettuate e le elaborazioni grafiche di tutti i dati acquisiti nelle 24 ore. Il referto completo potrà poi essere ritirato direttamente in Farmacia.

L'automisurazione domiciliare della pressione arteriosa è un utile complemento alla misurazione tradizionale effettuata dal medico in ambulatorio, al fine di rendere più efficace la diagnosi di ipertensione arteriosa e la valutazione del trattamento antiipertensivo.È fondamentale, in alternativa all'ABPM, nella fase diagnostica iniziale e in quella di follow-up.

L'automisurazione domiciliare deve essere eseguita come segue:

  • per almeno 7 giorni lavorativi
  • con 2 misurazioni al mattino (6:00-9:00) e alla sera (18:00-21:00)
  • il primo giorno deve essere scartato

L'Holter 7 giorni consente misurazioni monitorate della pressione arteriosa a domicilio per sette giorni. Il paziente ritira l'apparecchio in farmacia e dopo 7 giorni lo restituisce; in telemedicina vengono inviati i dati, scaricati dall'apparecchio, per l'elaborazione e la refertazione da parte di un medico cardiologo. Il referto completo potrà poi essere ritirato direttamente in Farmacia.